Chi siamo

Da oltre quarant’anni al servizio della Città.
Il 4390 Taxi Firenze è nato nel 1974 ed è da allora che ci mette qualità e passione. Oggi lavorano con il 4390 oltre 400 tassisti, tra cui una sessantina di donne, e 24 collaboratori. I soci sono 315. Il presidente Luca Tani e il vicepresidente Claudio Giudici non hanno compiuto i 40 anni e altrettanto giovane è il Consiglio di amministrazione.
Nel 2007, è stato membro fondatore dell’Unione dei Radiotaxi d’Italia, che oggi rappresenta l’associazione italiana del settore, più capillare, coinvolgendo quasi 50 radiotaxi e oltre 12000 tassisti.

Per il radio taxi, che ad oggi ha ancora la sua sede in via dello Steccuto, nella zona di Rifredi, la mobilità è green: è stato il primo in Toscana a dotarsi di un taxi elettrico, il 50% delle sue vetture è ecosostenibile e proprio in questi giorni è stata deliberata e approvata la costruzione della nuova centrale, che sarà totalmente alimentata da un impianto fotovoltaico. Un investimento da quasi 2milioni di euro che marca in modo netto la volontà di questa Azienda di guardare con fiducia al futuro.
Così, ad oggi, il 4390 Taxi Firenze sarà l’unica realtà radiotaxi in Europa (e forse nel mondo), insieme al 3570 di Roma, ad essere completamente alimentata ad energia pulita, avendo sistemi di accumulo di energia solare e ricarica veloce di vetture elettriche.

Per la particolare attenzione da sempre avuta alle moderne tecnologie, il 4390 è oggi dotato della più moderna tecnologia radiotaxi presente sul mercato.

 

L’Azienda offre anche servizi esclusivi ai propri clienti, che a bordo possono ricaricare gratuitamente il proprio smartphone. E’ anche l’unico radiotaxi italiano ad aver ideato un servizio di Taxi Premaman, dedicato alle donne che aspettano un bambino; ma in ogni caso, tutte possono viaggiare in sicurezza, con il tassista che di notte le accompagna fin sotto casa, ripartendo soltanto al momento del varco della porta della propria abitazione.

 

Il 4390 ha inoltre da tempo siglato un accordo con Adiconsum per la tutela dei clienti e, grazie all’iniziativa «Il 4390 ascolta tutti», rende più agevole il viaggio ai sordi, che possono prenotare il taxi tramite una specifica app.

Il 4390 si occupa anche del sociale: collabora con l’ospedale Meyer e promuove attività sportive e psicoeducative per i ragazzi disabili.

semper